Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è l’organo direzionale del Collegio IPASVI. Viene eletto dagli iscritti a cadenza triennale e si compone di norma di 15 membri.

Il Consiglio Direttivo è diretto dalla Presidente, coadiuvata da Vicepresidente, Segretario e Tesoriere. La Presidente rappresenta gli interessi professionali degli iscritti ed è membro del Consiglio Nazionale dei Collegi IPASVI.

L’attività del Consiglio Direttivo è finanziata dalle quote di iscrizione versate dagli iscritti. La loro entità è definibile autonomamente da ciascun Collegio sulla base delle spese amministrative di sede, del programma di eventi organizzati (corsi, iniziative di informazione, consulenza legale ecc.) e dell’ammontare degli oneri dovuti alla Federazione Nazionale per il finanziamento delle iniziative a carattere nazionale.

Il Consiglio direttivo per il triennio 2015-2017 è composto dai seguenti membri:

PAOLA NESLER
PAOLA NESLERPresidente
Sono infermiera da 35 anni, Presidente per il secondo mandato (2015-2017) e in attività con ruoli diversi all’interno del consiglio direttivo da 16 anni. Grazie per la fiducia che avete riposto nel mio operato. Il triennio scorso è volato, ma è stato tanto l’impegno profuso sia per l’acquisto dell’attuale sede, che per le attività e le battaglie intraprese per lo sviluppo della professione infermieristica. Lo spirito e la dedizione che continuerò ad offrire rimarranno costanti, anche se l’obiettivo principale di questa mia candidatura è quello di stimolare e incoraggiare i giovani colleghi che fanno parte del consiglio direttivo, affinché comprendano l’importanza dell’impegno assunto e ne diventino validi promotori garantendo continuità nel tempo. Chiedo a tutti di sentirsi parte della categoria infermieristica e spero di ricevere suggerimenti e proposte utili da tutti voi; la richiesta è rivolta in particolare agli infermieri di ultima generazione, che sono fonti preziose per apportare novità e sviluppo professionale nell’operatività quotidiana. Non esitate a contattare il collegio e venite a trovarci nella nostra sede. Buon lavoro a tutti.
MANUEL MUSSNER
MANUEL MUSSNERVicepresidente
Laureato nel 2005 in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, presso la Scuola Superiore Provinciale “Claudiana”, nel 2013 ho conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche presso l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Al momento sto svolgendo un Master di II° Livello in “Management Sanitario e Direzione di Strutture Complesse” presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma. Lavoro come infermiere presso il Servizio di Anestesia e Rianimazione 1 con indirizzo di Anestesia e Terapia del Dolore, in cui svolgo anche la funzione di Referente interno di Qualità. Rivesto l’incarico di docente presso la Scuola Superiore Provinciale “Claudiana”. Mi sono candidato nel Consiglio Direttivo per dare un contributo e sostegno allo sviluppo professionale che rappresentiamo oltre che un supporto fondamentale per il miglioramento continuo nella formazione e nella qualità. Ritengo che il nostro Collegio provinciale sia un punto di incontro e di confronto per tutte le Professioni rappresentate, per una crescita culturale, professionale, di tutela e promozione della categoria.
PAOLA CAPPELLETTI
PAOLA CAPPELLETTISegretaria
Ich habe mein Diplom 1984 an der Krankenpflegeschule Meran erworben, der Stadt, wo ich heute mit meiner Familie lebe und wo ich auch arbeite. Bis 1997 habe ich beim Sanitätsbetrieb Bozen gearbeitet, zunächst in der Abteilung Medizin 2, dann in der Krankenpflegeschule St. Franziskus in Bozen und schließlich als Koordinatorin in der Abteilung Medizin 1. 1994 habe ich den Befähigungsnachweis für leitende Funktionen in der Pflege erlangt. Von 1997 bis 2006 war ich Pflegekoordinatorin an der Ersten Hilfe in Meran, dann ein Jahr lang Krankenpflegerin bei der Landesnotrufzentrale 118 und anschließend bis Juli 2011 beim Gesundheitssprengel Meran in der Hauskrankenpflege tätig. Seit Juli bin ich Koordinatorin einer geschützten Einrichtung für die Rehabilitation von Menschen mit psychischen Erkrankungen in Meran. Ich möchte mich im Berufsverband für die Aufwertung der so wichtigen und schwierigen Arbeit der Krankenpfleger und –pflegerinnen im Territorium und dabei insbesondere in der Hausbetreuung von Palliativpatienten einsetzen.
MICHELE LA NOTTE
MICHELE LA NOTTETesoriere
Sono nato nel 1976, abito a Nalles e ho due figlie. Sono infermiere dal 2002 e ho sempre lavorato nell’area dell’emergenza. Dal 2014 ho ottenuto il master in funzioni di Management e Coordinamento delle professioni sanitarie. Iniziai nel 2002 al pronto soccorso dell’Ospedale di Bolzano, dopodiché mi trasferii alla Centrale Provinciale d’emergenza (118). Mi hanno eletto nel consiglio direttivo del Collegio IPASVI, e in questa mia funzione vorrei impegnarmi soprattutto per promuovere la professione, rafforzare l’indipendenza infermieristica ed impegnarmi nel far conoscere alla popolazione il professionista che ormai da decenni l’infermiere è diventato e il ruolo chiave ed indispensabile che l’infermiere occupa. Benché il fulcro della mia attività sia sicuramente nella medicina d’emergenza, vorrei impegnarmi per difendere gli interessi di tutte le colleghe e di tutti i colleghi.
MARCO BIASIONI
MARCO BIASIONI
Laureato in Scienze Infermieristiche nel 2005, dal 2006 presto servizio presso il 1 Servizio di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Bolzano. Dal 2008 effettuo turni di servizio sul mezzo medicalizzato denominato Notarzteinsatzfahrzeug (NEF) per il soccorso extraospedaliero nella base di Bolzano.
Nel 2012 ho conseguito il Master di primo livello in “Management e Funzioni di Coordinamento delle Professioni Sanitarie” e nel 2014 il Master di primo livello in “Infermieristica Forense e Gestione del Rischio Clinico”.
Questa è la mia prima esperienza all’interno del Consiglio Direttivo del Collegio IPASVI, desidero dare il mio contributo concreto allo sviluppo della professione infermieristica che, in questo particolare momento storico, ricopre un ruolo strategico nel nostro sistema sanitario.
DANIELA GABOS
DANIELA GABOS
Sono nata e risiedo a Merano, laureata in Infemieristica nel 2008 presso la Scuola Superiore di Sanitá Claudiana di Bolzano svolgo la mia professione da sei anni nel reparto di Medicina Interna all’ospedale di Bolzano. La scelta di operare nel settore ospedaliero risale agli anni della mia primissima adolescenza quando ebbi l’occasione di far visita ad uno zio radiologo in una clinica di riabilitazione a Venezia. Il destino volle che io vedessi degli infermieri che si prendevano cura di persone ammalate mentre si percorreva un lungo corridoio diretti alla sala ricreativa; ne fui colpita e in quel momento seppi cosa avrei fatto da grande dichiarandolo alle persone che erano con me. Dopo la maturità presso il liceo pedagogico ero determinata ad operare nel settore ospedaliero, spinta dal desiderio di essere d’aiuto alle persone. Durante gli studi universitari, tirocinante presso i vari reparti dell’ospedale di Merano, mi resi subito conto della grande responsabilità che avrei avuto. Posso dire che il mio lavoro mi ha permesso non solo di corrispondere alla mia inclinazione ma mi ha offerto un’opportunità non indifferente nell’acquisire una maggiore autostima e una gratificazione quotidiana specialmente quando ricevo i sorrisi e i ringraziamenti dei miei pazienti, grati della mia prestazione svolta con professionalità e amore. Ho deciso di far parte del gruppo dei consiglieri dell’ IPASVI per poter portare la mia esperienza e dare la mia collaborazione a tutti gli infermieri dell’Alto Adige affinché vengano promossi progetti e iniziative a favore della professione infermieristica.
“Riunirsi insieme significa iniziare; rimanere insieme significa progredire; lavorare insieme significa avere successo.” (Henry Ford)
SILVIA AVELLA
SILVIA AVELLA
Concluso il mio percorso di laurea triennale in infermieristica nel 2013, dal 2014 ho iniziato a lavorare presso l’Ospedale di Bolzano nel reparto di Medicina Interna. Ho scelto questo reparto per la grande possibilità formativa che offre; penso che un infermiere appena laureato debba fare un’esperienza in questo ambito per poter vedere ed imparare ogni giorno cose nuove, senza soffermarsi subito e solo ad un approccio specialistico.
Ho deciso di candidarmi come consigliera del Collegio IPASVI perché tengo molto alla formazione degli infermieri giovani e non; nel nostro ambito sappiamo tutti quanto sia fondamentale il continuo studio e aggiornamento, per poter fronteggiare così alla grande le responsabilità che abbiamo nei confronti dei nostri cittadini e pazienti. Sono onorata di poter fare parte di questo piccolo gruppo di persone che si impegnano, nel loro poco tempo libero, per cercare di valorizzare e difendere questa nostra professione e in questo triennio intendo impegnarmi a dare il mio contributo nel rappresentare tutti i miei colleghi, partendo proprio dai più giovani.
MARILENA CARDINI
MARILENA CARDINI
Diplomata Infermiera Professionale nel 1987 presso la Scuola per Infermieri “San Francesco” Bolzano, ho iniziato subito a lavorare presso l’Ospedale di Bolzano, dapprima in Pediatria e poi in Neurologia; successivamente ho insegnato per sei anni presso la Scuola Infermieri e infine, a tutt’oggi, opero presso il Servizio di Immunoematologia e Trasfusione, ove ho rivestito incarichi sia di vicecoordinamento che di coordinamento.
Personalmente ho sempre dato molta importanza alla formazione, perché sono convinta che essa sia indispensabile per stare al passo coi tempi in una professione come quella infermieristica, che è in continua evoluzione. A tale scopo personalmente ho ritenuto necessario convertire il mio vecchio titolo in Laurea Infermieristica, conseguire il Master in tecniche manageriali per coordinatori dell’assistenza infermieristica presso la Scuola Superiore di Sanità Claudiana, con l’Università degli Studi di Verona (2007) e tenermi costantemente aggiornata frequentando i corsi disponibili, sia residenziali che fad.
Facendo ora parte del Consiglio Direttivo IPASVI, la mia sfida è quella di contribuire con grande impegno e serietà a dare voce e visibilità alla nostra professione e a farla crescere agendo soprattutto in ambito formativo. Confido in un contatto vivo e diretto con i colleghi in modo da poterli rappresentare nei loro interessi ed esigenze e poter quindi essere loro d’aiuto e/o da tramite per una crescita collettiva e condivisa.
ROBERTO FILIPPI
ROBERTO FILIPPI
Sono nato a Merano nel 1978 e vivo a Lagundo. Ho conseguito il Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche presso la Scuola Superiore di Sanità ”Claudiana” a Bolzano nel novembre 2001. Successivamente ho lavorato per ca. 2 anni nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale presso l’Ospedale di Bolzano. Dal 2005 lavoro in Pronto Soccorso all’Ospedale di Merano. Collaboro fin dall’inizio del progetto nella copertura del servizio per l’urgenza extraospedaliera. Sono docente/istruttore di corsi di rianimazione cardiopolmonari sia base che avanzati. Pur avendo dedicato tutta la mia esperienza nei reparti di area critica, sono entrato nel consiglio direttivo dell’Ipasvi nella speranza e nella convinzione di poter dare un contributo valido allo sviluppo e alla crescita della professione infermieristica in tutti i suoi ambiti.
BARBARA BARONI
BARBARA BARONI
Sono infermiera da 20 anni, diplomata presso la Croce Rossa Italiana, scuola per infermieri professionali di Mantova. Nel 2005 ho conseguito il Master di specializzazione in Pediatria presso l’università di Brescia. Attualmente lavoro presso la Casa di cura Bonvicini a Bolzano. Sono residente in provincia da 10 anni. Da sempre lavoro in ambito riabilitativo e con gli anziani ed è proprio per questo motivo che sono particolarmente attenta alle problematiche che colpiscono questo settore oggi più che mai importante visto l’invecchiamento della popolazione. Questa prima esperienza presso il consiglio direttivo IPASVI vuole essere per me la possibilità di dare il mio contributo a sostenere la professione infermieristica sia nell’ambito della formazione sia nell’ambito delle problematiche che affliggono la nostra professione, la qualità della nostra assistenza e il paziente in genere. Il mio mandato sarà per me sicuramente un percorso di ulteriore crescita professionale e personale.
HANNES PICHLER
HANNES PICHLER
Liebe Kolleginnen und Kollegen, es ist euch gelungen mich sehr zu überraschen, ich hätte mir niemals erwartet in den Verwaltungsrat gewählt zu werden.
Nach dem Abschluss des Laureatsstudienganges für Krankenpflege arbeite ich im Regionalkrankenhaus im Dienst für Anästhesie und Intensivmedizin, aber auch beim Landesnotfalldienst 118 auf dem Notarzteinsatztfahrzeug in Bozen.
Als Verwaltungsratsmitglied des Berufsverbandes möchte ich vor allem unserem Berufsbild eine Stimme geben, das allzu lange unterschätzt wurde, jedoch sehr wichtigen für die Gesellschaft ist.
Zudem ist es mir wichtig, die Zusammenarbeit mit den verschiedenen Berufsgruppen unter Berücksichtigung der verschiedenen Ausbildungsstufen zu fördern; die Autonomie der Krankenpflege weiter zu entwickeln und unsere Arbeit sichtbarer zu machen. Mein Schwerpunkt liegt sicherlich im Notfallbereich, da ich den am besten kenne. Aber ich möchte auch mit den Kolleginnen und Kollegen aller anderen Bereiche in Kontakt treten, um ihre Meinungen einzuholen und so ihre Anliegen besser vertreten zu können. Dies ist meine erste Erfahrung im Verwaltungsrat und ich hoffe, dieser Aufgabe und der mir gesteckten Ziele gerecht zu werden.
PASQUALE SOLAZZO
PASQUALE SOLAZZO
Sono infermiere da circa 20 anni, diplomato presso la scuola per infermieri professionali di Merano nel 1996. Dal 2000 al 2002 ho frequentato un corso di management sanitario organizzato dall´universitá Bocconi di Milano e nel 2013 ho conseguito una laurea magistrale in scienze infermieristiche ed ostetriche presso l´universitá degli studi di Verona. Ho lavorato quasi esclusivamente in area critica, piú precisamente al Pronto Soccorso dell´ospedale di Merano dove per circa 9 anni sono stato anche il coordinatore infermieristico. Mi piace molto fare formazione sia come discente che come docente. Sono istruttore di corsi di rianimazione cardiopolmonari sia base che avanzati e docente presso la Scuola Superiore di Sanità Claudiana e nei master avanzati di primo livello in area critica e emergenza urgenza dell´universitá degli studi di Verona. Questa mia prima esperienza presso il consiglio direttivo IPASVI è per me una grande responsabilitá. Con tutto l´impegno possibile voglio dare il mio contributo nell´organizzazione e nella gestione di quello che è il lavoro di un collegio infermieristico attento e vicino alle esigenze dei suoi iscritti.
TIZIANO GARBIN
TIZIANO GARBINConsigliere
Sono infermiere dal 2007 e ho intrapreso la strada della professione nell’ambito dell’emergenza. Mi sono occupato di formazione e ho investito molte energie nello studio, ritenendo che sia il primo passo per la crescita professionale e per lavorare con la massima qualità possibile. Ho ottenuto un master in emergenza e urgenza sanitaria e uno in management nelle organizzazioni sanitarie. Attualmente sono laureando magistrale in scienze infermieristiche e ostetriche (data prevista aprile 2015). Lavoro in rianimazione e terapia intensiva a Bolzano, mantenendo parallelamente alcuni incarichi di formatore, gettonista al 118 di Verona, assistente in ossigenoterapia iperbarica e correlatore per le tesi di laurea triennali. Ho svolto anche per un anno e mezzo l’incarico di coordinatore presso il centro di lungodegenza S. Antonio a Merano. Il mio contributo nel Collegio in qualità di Segretario vuole essere un supporto a tutti gli Iscritti per portare avanti gli interessi nei vari ambiti della nostra meravigliosa professione, cercando di mantenere il massimo decoro professionale e dimostrando ai cittadini e alle istituzioni quanto grande sia il nostro valore. Le mie energie sono a massima disposizione del Collegio e degli Iscritti per lavorare assieme ad un futuro il più possibile sereno per noi.
JOHANNES KIRCHER
JOHANNES KIRCHER
Ich bin Krankenpfleger seit Dezember 2014. Nach einer Wintersaison als Pistenretter arbeite ich seit nun gut einem Jahr im Sprengel von Brixen im Krankenpflegedienst wo ich mich vorwiegend um die Betreuung von zwei Teilbeatmeten Kindern kümmere.
Als junger Krankenpfleger bin ich sehr stolz auf meinen Erlernten Beruf und möchte mit meiner jetzigen Mitarbeit beim Berufsverband vor allem unseren “Stand” noch attraktiver machen. Deshalb liegt mir vor allem die Aus- und Weiterbildung sehr am Herzen.
In Zeiten immer größer Einsparungen auch im Gesundheitswesen, wird es künftig noch wichtiger sein sich auch innerhalb der verschiedenen medizinischen Berufsgruppen zu behaupten. Dies ist nur möglich durch Schaffung besserer Rahmenbedingungen für Aus- und Weiterbildung und eine gute Eigenbereitschaft von unserer Seite. Die damit verbundene Qualitätssteigerung wird uns auch zukünftig zu einem hohen Stellenwert innerhalb der Patientenversorgung verhelfen.
Des weiteren engagiere ich mich im Rettungsdienst sowie bei der Bergrettung unseres Landes und besuche seit Herbst letzten Jahres ein Fernstudium, zur Erlangung eines Masters in “area critica ed emergenza in ambito infermieristico”.