Leggi

In questa sezione sono riportate le più importanti disposizioni legislative per la professione infermieristica.

Questa sezione è stata creata per divulgare a tutti i professionisti, dei riferimenti legislativi a cui attingere, nel quotidiano impegno per assistere coloro che necessitano di cure. Non vuole essere una raccolta storica di leggi dagli albori della professione ad oggi, ma un concreto strumento per consultare le norme che attualmente regolano, o meglio, dovrebbero regolare la nostra Professione.

Il decreto 739/94 sulla determinazione del profilo professionale dell’infermiere ad esempio, rappresenta una pietra miliare nel processo di professionalizzazione dell’attività infermieristica. Esso riconosce l’infermiere responsabile dell’assistenza generale infermieristica, precisa la natura dei suoi interventi, gli ambiti operativi, la metodologia del lavoro, le interrelazioni con gli altri operatori, gli ambiti professionali di approfondimento culturale e operativo, le cinque aree della formazione specialistica (sanità pubblica, area pediatrica, salute mentale/psichiatria, geriatria, area critica).

Il profilo disegnato dal decreto è quello di un professionista intellettuale, competente, autonomo e responsabile.

Analoga definizione dei campi di attività e delle competenze viene stabilita anche per l’infermiere pediatrico (Dm 70/97) e per altri venti profili professionali, tra cui figurano quello dell’assistente sanitario (Dm 69/97), dell’ostetrica, del terapista della riabilitazione, del tecnico di laboratorio ecc.

Altro stendardo professionale scaturisce dalla Legge 42/99: elimina l’aggettivo “ausiliaria”, che per molti anni ha ingabbiato la nostra professione, denominata oggi “PROFESSIONE SANITARIA”.

Legge 251/00: sancisce l’AUTONOMIA professionale e istituisce la PIANIFICAZIONE per OBIETTIVI ASSISTENZIALI

Legge 43/06: stabilisce la Professione infermieristica non più come ausiliaria, ma come PROFESSIONE INTELLETTUALE. Disciplina il processo di alta formazione come il “Master in coordinamento” e l’accesso agli infermieri, alla massima Dirigenza Sanitaria.

Regola l’obbligatorietà di iscrizione agli Albi Professionali collegamento alla voce albo professionale, e delega al Governo l’istituzione degli Ordini Professionali per le professioni sanitarie.

Di seguito riportiamo i link riguardanti altri riferimenti normativi di interesse

Legge 1/02: Disposizioni urgenti in materia di personale sanitario (conversione in Legge)

DM190209: Determinazione delle classi dei corsi di laurea per le professioni sanitarie, ai sensi del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n.270